Il segreto dell’isola nuda

Al Premio Pieve Saverio Tutino 2015 l’associazione Promemoria ha avuto l’occasione di organizzare per l’Archivio diaristico l’incontro del 19 settembre dedicato alla pubblicazione “Il segreto dell’isola nuda” di Claudia Sonia Colussi Corte (ed. Forum – collana Autografie).

L’incontro, coordinato da Patrizia Di Luca, ha visto la presenza di Luisa Chiodi, direttrice  dell’Osservatorio Balcani e Caucaso e di Mario Boccia, foto-giornalista free lance specializzato in reportage sociali d’attualità internazionale, inviato per a Sarajevo per il manifesto. Le letture sono state affidate a Paola Roscioli.

Ci piace raccontarlo con le immagini di Luigi Burroni.

Patrizia Di Luca e Luisa Chiodi
Mario Boccia e Patrizia Di Luca
Paola Roscioli legge brani dal diario

sintesi del volume
Nel 1946 Claudia e i genitori lasciano l’Italia per
Lussinpiccolo, paese d’origine del padre, dove l’uomo si
trasferisce per vivere nel comunismo e concretizzare le sue
speranze di uguaglianza. Quando la Jugoslavia si rende
indipendente dall’Unione Sovietica, il padre di Claudia,
impegnato nelle attività di partito e rimasto fedele ai suoi
ideali, viene arrestato e deportato come prigioniero politico
a Goli Otok, dove rimane quasi quattro anni. Una bambina
e la sua infanzia spezzata: sfrattate, senza reddito e
spaventate da possibili rappresaglie, Claudia e la madre
passano un periodo in Italia nell’attesa di notizie ma, appena
possibile, rientrano in Jugoslavia per essere vicine al
padre. Nel 1954, dopo molte ore di viaggio, una giovane
madre affranta e la piccola di soli dieci anni, incontrano
per quindici minuti un uomo irriconoscibile. Per Claudia,
l’immagine di morte che evoca l’Isola nuda rimarrà un
ricordo ingombrante che l’accompagnerà per tutta la vita.

______________________________________________________________________

Progetto sostenuto con i fondi Otto per Mille della Chiesa Valdese e del Cesvot.
Per i crediti completi si invita a visualizzare il colophon del volume.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *